Codice etico dello studio

CODICE ETICO

PRINCIPIO DI LEGALITÀ

Lo studio AB&P Engineering ha come principio imprescindibile il rispetto delle leggi e dei regolamenti. Tutte le attività devono pertanto essere improntate e svolte nel rispetto della legislazione e di tutte le norme vigenti, nonché dei principi e delle procedure a tale scopo preordinate.
Lo studio AB&P Engineering esige dai Collaboratori subordinati in genere il rispetto della legislazione e di tutte le norme vigenti, nonché dei principi e delle procedure a tale scopo preordinate.
Lo studio AB&P Engineering s’impegna ad adottare tutte le misure utili ed opportune affinché il vincolo del rispetto della legislazione e di tutte le norme vigenti, nonché dei principi e delle procedure a tale scopo preordinate, sia fatto proprio e praticato da soci, amministratori, collaboratori subordinati, nonché da consulenti, fornitori, clienti e da ogni soggetto con cui intrattenga rapporti.
Lo studio AB&P Engineering può contribuire al finanziamento di partiti politici, comitati, organizzazioni o candidati politici, purché nel pieno rispetto della legge e delle norme vigenti.

RAPPORTI CON LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Gli organi dello studio AB&P Engineering, consulenti e collaboratori, ed in genere i soggetti terzi che agiscono per conto dello studio AB&P Engineering nei rapporti con la Pubblica Amministrazione, italiana, dell’Unione Europea o di paesi terzi, ispirano ed adeguano la propria condotta al fine di non indurre la Pubblica Amministrazione alla violazione dei principi dell’imparzialità e del buon andamento cui è tenuta.
Lo studio AB&P Engineering condanna qualsiasi comportamento, consistente nel promettere od offrire direttamente od indirettamente vantaggi od altre utilità a Pubblici Ufficiali e/o Incaricati di Pubblico Servizio italiani, dell’Unione Europea e/o di paesi terzi, da cui possa conseguirne un indebito o illecito interesse o vantaggio.
Le  persone  incaricate  dallo AB&P Engineering di  seguire  una  qualsiasi  trattativa d’affari,  richiesta  o  rapporto  con  la  Pubblica  Amministrazione  italiana, dell’Unione  Europea  e/o  di  paesi  terzi,  non  possono  per  nessuna  ragione porre  in  essere  comportamenti  volti  ad  influenzare  illegittimamente  le decisioni dei Pubblici Ufficiali o Incaricati di Pubblico Servizio che prendono decisioni per conto della P.A. italiana, dell’Unione Europea e/o di paesi terzi, al  fine  di  far  conseguire  allo studio AB&P Engineering  un  indebito  o  illecito  profitto  o vantaggio.
Lo studio AB&P Engineering  condanna  i  comportamenti  volti  ad  ottenere,  da  parte  dello Stato,  delle  Comunità  europee  o  di  altro  ente  pubblico,  qualsiasi  tipo  di contributo, finanziamento, mutuo agevolato o altra erogazione dello stesso tipo, per mezzo di dichiarazioni e/o documenti allo scopo alterati o falsificati, o per il tramite di informazioni omesse o, più genericamente, per il tramite di artifici o raggiri, compresi quelli realizzati per mezzo di un sistema informatico o telematico, volti ad indurre in errore l’ente erogatore.
Lo studio AB&P Engineering non potrà farsi rappresentare nei rapporti con la Pubblica Amministrazione, italiana, dell’Unione Europea o di paesi terzi, da soggetti terzi quando, in base alle informazioni disponibili, si possa configurare un conflitto d’interessi.

ORGANIZZAZIONE 

Ogni operazione e/o transazione, deve essere legittima, autorizzata, coerente, congrua, documentata, registrata ed in ogni tempo verificabile.
I soggetti che effettuano qualsiasi acquisto di beni e/o servizi, incluse anche le consulenze esterne, per conto dello studio AB&P Engineering, devono agire nel rispetto dei principi di correttezza, economicità, qualità e liceità ed operare con la diligenza del buon padre di famiglia.
Lo studio AB&P Engineering si impegna a fare in modo che nella propria organizzazione aziendale gli obiettivi annuali prefissati, sia generali che individuali dei soci, siano focalizzati su di un risultato possibile, specifico, concreto, misurabile e relazionato con il tempo previsto per il suo raggiungimento.
Ciascuna funzione aziendale è responsabile della veridicità, autenticità ed originalità della documentazione e delle informazioni rese nello svolgimento dell’attività di propria competenza

CORRETTA AMMINISTRAZIONE

 Lo studio AB&P Engineering persegue il proprio obiettivo sociale nel rispetto della legge, assicurando il corretto funzionamento dell’attività. 
Lo studio AB&P Engineering condanna qualsiasi comportamento, da chiunque posto in essere, volto ad alterare la correttezza e la veridicità dei dati e delle informazioni contenute nei bilanci, nelle relazioni o nelle altre comunicazioni sociali previste per legge dirette ai soci e al pubblico.
Lo studio AB&P Engineering esige che gli Amministratori, i soci, i responsabili di funzione ed i dipendenti, tengano una condotta corretta e trasparente nello svolgimento della loro funzione, soprattutto in relazione a qualsiasi richiesta avanzata da parte dell’organo di Amministrazione.
E’ vietato porre in essere qualsiasi comportamento volontario da parte dell’organo di Amministrazione, dei soci e dei direttori tecnici dello studio AB&P Engineering volto a cagionare una lesione all’integrità del patrimonio sociale.
L’ organo di Amministrazione, i soci e i direttori tecnici dello studio AB&P Engineering non devono effettuare alcun tipo di operazione societaria suscettibile di cagionare un danno ai creditori.
E’ vietato compiere qualsiasi atto, simulato o fraudolento, diretto a influenzare la volontà dei componenti l’assemblea dei soci per ottenere la irregolare formazione di una maggioranza e/o una deliberazione differente da quella che si sarebbe prodotta.
E’ vietato diffondere intenzionalmente notizie false sia all’interno che all’esterno sullo studio AB&P Engineering stesso, i soci, i dipendenti, i collaboratori ed i terzi che per essa operano, con la piena consapevolezza e conoscenza della loro falsità.
I componenti dello studio AB&P Engineering, in occasione di verifiche e di ispezioni da parte delle Autorità pubbliche competenti, devono mantenere un atteggiamento di massima disponibilità e di collaborazione senza ostacolare in nessun modo le funzioni degli Organi ispettivi e di controllo.

DIRITTI UMANI E DIRITTI DEL LAVORO

 Lo studio AB&P Engineering condanna qualsiasi comportamento lesivo della personalità individuale, dell’integrità fisica, culturale e morale delle persone con le quali si relaziona e si impegna a contrastare qualsiasi comportamento di questa natura, incluso l’utilizzo di lavoro irregolare.
Lo studio AB&P Engineering condanna l’utilizzo di lavoro infantile e pertanto si impegna a non utilizzare o sostenere tale forma di lavoro.
Lo studio AB&P Engineering condanna l’utilizzo di “lavoro obbligato” e pertanto si impegna a non utilizzare o sostenere tale forma di lavoro.
Lo studio AB&P Engineering si impegna a garantire un luogo di lavoro sicuro e salubre.
Lo studio AB&P Engineering si impegna a non effettuare alcun tipo di discriminazione.
Lo studio AB&P Engineering si impegna al rispetto della privacy, mediante l’adozione di modalità di trattamento e conservazione dei dati personali e sensibili che rispettino la legislazione vigente e diano garanzie di efficacia.

SICUREZZA ED AMBIENTE (SOSTENIBILITÀ)

 Lo studio AB&P Engineering si impegna a perseguire la tutela dell’ambiente, avendo come obiettivo il miglioramento continuo delle proprie prestazioni ambientali.
A questo fine gli impegni includono:

  • il rispetto della legislazione e della normativa nazionale e comunitaria in campo ambientale
  • la prevenzione degli inquinamenti
  • la sensibilizzazione  dei  soci,  dei  dipendenti  e dei collaboratori alle tematiche ambientali
  • un approccio  alla  attività  progettuale  finalizzato  a  minimizzare  gli impatti ambientali che potrebbero essere conseguenza delle scelte progettuali effettuate

Lo studio AB&P Engineering si impegna a promuovere la sicurezza e la salute sul lavoro, avendo come obiettivo il miglioramento continuo delle proprie prestazioni in tema di sicurezza.

A questo fine gli impegni includono:

  • il rispetto della legislazione e della normativa nazionale e comunitaria relativa a salute e sicurezza sul lavoro
  • la sensibilizzazione  e  la  formazione  dei  soci,  dei  dipendenti  e  dei collaboratori perché, nello svolgimento delle attività di competenza,  garantiscano  in  ogni  caso    il  rispetto  della  legislazione  e  della normativa nazionale e comunitaria relativa alla salute e sicurezza sul lavoro  ed  adottino  le  misure  più  adeguate  per  minimizzare  i  rischi connessi con tali attività.  In particolare lo studio AB&P Engineering, nell’assumere le proprie decisioni a qualunque livello operativo, fa riferimento ai principi fondamentali desunti dalla direttiva europea n° 89/391 in materia di salute e sicurezza sul lavoro, così individuati:
  1. evitare i rischi
  2. combattere i rischi alla fonte;
  3. valutare i rischi che non possono essere evitati;
  4. adeguare il lavoro all’uomo, per quanto concerne la concezione dei posti di lavoro e la scelta delle attrezzature di lavoro e dei metodi di lavoro e produzione;
  5. sostituire ciò che è pericoloso con ciò che è meno pericoloso;
  6. tener conto del grado di evoluzione della tecnica;
  7. programmare la prevenzione, mirando ad un complesso coerente che integri nella medesima tecnica, l’organizzazione del lavoro, le condizioni  di  lavoro,  le  relazioni  sociali  e  l’influenza  dei  fattori dell’ambiente di lavoro;
  8. dare la priorità alle misure di protezione collettiva rispetto alle misure di protezione individuale;
  9. impartire adeguate istruzioni ai collaboratori.

TRASPARENZA VERSO IL MERCATO

Lo studio AB&P Engineering compete lealmente sul mercato rispettando le regole della concorrenza e la tutela, in ogni sua forma, del diritto di proprietà intellettuale.
Lo studio AB&P Engineering, deve, a fronte di legittima richiesta, fornire informazioni complete, corrette, adeguate e tempestive sia all’esterno che all’interno dello studio, possibilmente utilizzando la forma scritta.

CONTRASTO DEL TERRORISMO E DELLA CRIMINALITÀ

 Lo studio AB&P Engineering condanna qualsiasi attività che implichi falsificazione, contraffazione, alterazione e/o spendita di monete, carte di pubblico credito, valori di bollo e strumenti o segni di riconoscimento. A tal fine è fatto obbligo ai suoi Amministratori, soci, e collaboratori di rispettare ed applicare la legislazione, italiana e comunitaria, con invito a segnalare all’Autorità competente ogni situazione che possa configurare un reato di questa natura.
Lo studio AB&P Engineering condanna qualsiasi attività che implichi il riciclaggio (cioè l’accettazione o il trattamento) di introiti da attività criminali in qualsiasi forma o modo. A tal fine è fatto obbligo ai suoi Amministratori, soci, e collaboratori di rispettare ed applicare le leggi antiriciclaggio, italiane e comunitarie, con invito a segnalare all’Autorità competente ogni situazione che possa configurare un reato di questa natura.
Lo studio AB&P Engineering crede profondamente nei valori democratici e condanna qualsiasi attività che possa avere finalità di terrorismo o di eversione dell’ordine democratico. A tal fine è fatto obbligo ai suoi Amministratori, soci, e collaboratori di rispettare ed applicare le leggi antiterrorismo, italiane e comunitarie, con invito a segnalare all’Autorità competente ogni situazione che possa configurare un reato di questa natura.
Lo studio AB&P Engineering condanna qualsiasi attività di criminalità organizzata. A tal fine è fatto obbligo ai suoi Amministratori, soci, e collaboratori di rispettare ed applicare la legislazione, italiana e comunitaria, con invito a segnalare tempestivamente all’Autorità competente le situazioni nelle quali sia lo stesso studio AB&P Engineering ad essere vittima di questa tipologia di criminalità.

APPROVAZIONE DEL CODICE ETICO 

Il presente Codice Etico è stato condiviso dall’ organo di Amministrazione e successivamente dall’Assemblea dei Soci.

 

I commenti sono chiusi