Torri campanarie o civiche

INTERVENTI DI CONSOLIDAMENTO O MANUTENZIONE STRAORDINARIA SU TORRI CAMPANARIE O TORRI CIVICHE

ALCUNI INTERVENTI SIGNIFICATIVI

1-Restauro del Campanile e zona absidale del Duomo di Valvasone
Committente: Parrocchia del SS. Corpo di Cristo – Valvasone (PN)
Professionista incaricato: Busetto ing. Arturo
Prestazioni professionali svolte: Progettazione preliminare, definitiva, esecutiva, Coordinamento sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, Direzione Lavori, misura e contabilità, CRE
Periodo di svolgimento: 2002 affidamento incarico, 2004 CRE 1°stralcio, 2004 CRE 2°stralcio, 2007 CRE 2°lotto
Importo lavori:     1° lotto 1° stralcio: € 124.000,22 classe I^ categoria “d” –
                                   1° lotto 2° stralcio: € 110.423,40 classe I^ categoria “d” –
                                   2° lotto: € 99.236,54 di cui: € 84.947,49 ID e € 14.270, 00 IC

Descrizione sintetica dell’intervento: La costruzione del Duomo di Valvasone dedicato al SS. Corpo di Cristo risale al secolo quattordicesimo come pure quella del campanile, che poggia sulla cappella destra a lato del presbiterio, caso invero non comune. Di chiaro ed imponente stile romanico-gotico fu quasi completamente rimaneggiato alla fine del diciottesimo secolo. Gli avvenimenti sismici, l’azione del tempo, le sistematiche sollecitazioni del concerto campanario, di dimensioni non certo trascurabili, ma soprattutto la congenita e inusuale debolezza dell’impianto statico, che poggia sulle murature di una cappella a lato del presbiterio, determinavano una situazione di precarietà strutturale.

Gli interventi eseguiti in sintesi risultano i seguenti:

-tirantatura longitudinale in barre di acciaio ad aderenza migliorata tipo Diwidag a mezzo spessore della muratura sui setti del campanile e della zona absidale lungo le direttrici maggiormente sollecitate, onde assorbire in esse eventuali azioni di trazioni, che essa non è in grado di sopportare senza la formazione di lesioni;
-tirantature trasversali con barre di acciaio inox nelle zone maggiormente fessurate con iniezioni di calce idraulica naturale o miscela con legante inerte (Microline o similari);
-revisione locale del paramento murario con il metodo cuci-scuci con successiva fugatura o rasatura con malta di calce naturale ed inerti simili a quelli usati all’atto costruttivo, con stesura successiva di prodotto protettivo.

 2-Restauro e risanamento conservativo del Campanile della Chiesa Parrocchiale
Committente: Parrocchia di San Tommaso Apostolo – Cimpello di Fiume Veneto (PN)
Professionista incaricato: Busetto ing. Arturo
Prestazioni professionali svolte: Progettazione preliminare, definitiva, esecutiva, Coordinamento sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, Direzione Lavori, misura e contabilità, CRE
Periodo di svolgimento: 2001 affidamento dell’incarico – 2003 CRE
Importo lavori: € 113.973,93 di cui:  € 56.348,70 ID e € 57.625,23 IG

Descrizione sintetica dell’intervento: Il campanile era già stato riparato dopo gli eventi sismici del 1976. Presentava un particolare problema costituito dalla particolare elevata oscillazione e deformazione della cuspide e sottostante tamburo durante il suono delle campane: questo a causa della congenita sproporzione di questo soprattutto int termini dimensionali rispetto alla canna sottostante. Si è intervenuti sostanzialmente su:
–            La riduzione delle sollecitazioni impresse dal suono delle campane, realizzando un castello campanario su “appoggi elastici”;
–            L’irrigidimento della cuspide e del tamburo con protesi metallica interna, ancorata alla sommità dei nuovi tiranti verticali interni alla muratura tipo Diwidag posti verticalmente lungo tutta la canna in corrispondenza degli spigli della stesas e ancorati in fondazione.

 3-Restauro del Campanile della Chiesa Parrocchiale
Committente: Parrocchia di San Pietro Apostolo – Azzano Decimo (PN)
Professionista incaricato: Busetto ing. Arturo
Prestazioni professionali svolte: Progettazione preliminare, definitiva, esecutiva, Coordinamento sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, Direzione Lavori, misura e contabilità, CRE
Periodo di svolgimento: 2002 affidamento dell’incarico – 2005 CRE
Importo lavori:                        1° lotto: € 179.760,17 di cui: € 175.860,17 ID e € 3.900,00 IG
                                                      2° lotto: € 139.896,13 di cui: € 115.424,13 ID e € 24.472,00 IG

Descrizione sintetica dell’intervento: Di stile neoclassico, imponente, ma nello stesso tempo snello ed elegante, si erge per circa 70 metri di altezza per cui risulta tra i più della Diocesi Concordia – Pordenone. Il manufatto presentava diversi problemi dovuti soprattutto a naturale degrado strutturale nonché a congenita debolezza di alcuni elementi costituenti soprattutto nel tamburo-cuspide. Gli interventi eseguiti sono stati in sintesi i seguenti:

–        Posa di tirantature verticali lungo tutta la canna in barre tipo Diwidag interne alla muratura e ancorate in fondazione;
–        Realizzazione di protesi metallica nel tamburo-cuspide e ancoraggio di questa alla sommità della tirantatura verticale;
–        Sostituzione apparato campanario con nuovo indipendentemente dalla muratura poggiante alla base su “appoggi elastici”;
–        Irrigidimento orizzontale con diaframmi metallici lungo la canna;
–        Revisione, restauro del paramento esterno in mattoni e/o pietra.

4-Restauro del Campanile della Chiesa Parrocchiale
Committente: Parrocchia di Santa Maria Assunta – Vivaro (PN)
Professionista incaricato: Busetto ing. Arturo
Prestazioni professionali svolte: Progettazione preliminare, definitiva, esecutiva, Coordinamento sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, Direzione Lavori, misura e contabilità, CRE
Periodo di svolgimento: 2002 affidamento dell’incarico – 2004 CRE
Importo lavori: € 243.193,12 di cui:  € 137.303,02 ID, € 91.442,10 IG e € 14.468,00 IIIC

Descrizione sintetica dell’intervento: Il campanile era già stato oggetto di lavori di ripristino dopo il terremoto del 1976 nei quali erano stati posizionati trefoli di acciaio armonico internamente alle murature della canna fino a quota della cella campanaria. La parte sommitale (cella, tamburo e cuspide) risultava fessurata e degradata.

L’intervento è consistito essenzialmente:

–          Nella realizzazione di protesi metallica interna nella cuspide, tamburo e cella, ancorata ai trefoli già presenti a quest’ultimo livello;
–          Sostituzione apparato campanario con nuovo castello campanario metallico poggiante alla base della cella su “supporti elastici”;
–          Sostituzione di tutte le scale interne con nuove in legno, dotate di ripiani, opportunamente irrigiditi, onde conferire un adeguato comportamento di tipo scatolare della canna in caso di sollecitazioni sismiche o durante il suono delle campane.

 5-Restauro e risanamento conservativo del Campanile della Chiesa Parrocchiale
Committente: Parrocchia di Santa Maria Assunta – Vigonovo (PN)
Professionista incaricato: Busetto ing. Arturo
Prestazioni professionali svolte: Progettazione preliminare, definitiva, esecutiva, Coordinamento sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, Direzione Lavori, misura e contabilità, CRE
Periodo di svolgimento: 2002 affidamento dell’incarico -2004 CRE
Importo lavori: € 218.145,74 di cui: € 127.254,89 ID, € 80.763,85 IG e € 10.127,00 IIIC

Descrizione sintetica dell’intervento: Il campanile presentava soprattutto problemi di degrado con presenza di fessurazioni nella zona cella campanaria – tamburo – cuspide ove si era sommariamente e d’urgenza già intervenuti a seguito degli avvenimenti sismici. Si è proceduto sostanzialmente a:

–            Realizzazione di protesi metallica interna alla cuspide, tamburo e cella campanaria;
–            Apposizione di tirantatura metallica tipo Diwidag posta agli angoli della canna, ancorata in fondazione su cui è stata collegata la base delle protesi metalliche;
–            Sostituzione dell’apparato campanario con nuovo castello metallico poggiante alla base della cella su “supporti elastici”;
–            Revisione e ripristino del paramento esterno con ricucitura della parti fessurate e realizzazione di un adeguato rivestimento protettivo dei paramenti.

6-Risanamento conservativo del Campanile della Chiesa Parrocchiale – 1° lotto
Committente: Parrocchia della SS. Trinità – Mortegliano (UD)
Professionista incaricato: Busetto ing. Arturo
Prestazioni professionali svolte: Progettazione preliminare, definitiva, esecutiva, Coordinamento sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, Direzione Lavori, misura e contabilità, CRE
Periodo di svolgimento: 2002 affidamento dell’incarico – 2005
Importo lavori: € 234.177,99 di cui: € 75.208,70 ID e € 158.969,29 IG

Descrizione sintetica dell’intervento: Inaugurato nel 1959, forse di dimensioni sproporzionate alle effettive esigenze, è stato realizzato totalmente in calcestruzzo armato. I paramenti scoperti delle strutture in c.a. sono stati quindi facile bersaglio delle azioni disgregatrici, soprattutto la carbonatazione, degli agenti atmosferici (aria e piogge acide).

Il campanile fu oggetto di un generale e radicale risanamento conservativo agli inizi degli anni ’90 dello scorso secolo, in cui si procedette al totale ripristino del paramento esterno, delle strutture in c.a. che risultavano fortemente degradate e con le armature totalmente scoperte. Purtroppo non fu esaustivo in quanto il calcestruzzo armato è esposto direttamente alle intemperie. Il fenomeno è comparso anche in altre parti e si è dovuto intervenire di nuovo sia in parti nuove che in quelle in cui si era già intervenuti. Il problema anche se in forma minore visti i trattamenti protettivi effettuati, si presenterà comunque anche in seguito. In questa circostanza si è intervenuti sul castello campanario – cella – tamburo costituito da una imponente struttura metallica quasi totalmente a vista. Dovrebbe essere il più grande concerto campanario “a vista” al mondo. Esso è stato completamente sostituito con una struttura metallica ancorata “elasticamente” a quello in c.a. appositamente realizzata in fase costruttiva sotto la pavimentazione della balconata di sommità.

 7-Restauro della Torre Civica di Sant’Andrea in Portogruaro
Committente: Comune di Portogruaro (VE)
Professionista incaricato: Busetto ing. Arturo
Prestazioni professionali svolte: Progettazione preliminare, definitiva, esecutiva, Coordinamento sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, Direzione Lavori, misura e contabilità, CRE
Periodo di svolgimento: 2002 affidamento dell’incarico – 2005 CRE
Importo lavori: 1° lotto: € 73.012,85 – classe I^ categoria “d” –

Descrizione sintetica dell’intervento: Il campanile presenta un particolarmente evidente fuori piombo che nella canna supera il 3%. E’ stato oggetto di particolarmente accurate e specialistiche indagini e sondaggi sulle caratteristiche fisico meccaniche della muratura (carotaggi, endoscopie, martinetti, analisi chimiche, ecc.), nonché sono state eseguite indagini geologiche e perizia geotecniche nonché sondaggi sul sistema fondazionale. E’ in fase esecutiva la progettazione che prevede di affrontare in forma esaustiva il problema della progressiva deriva dell’asse del campanile. Un sistema di monitoraggio installato da quasi dieci anni, evidenzia un aumento di eccentricità del baricentro pari a circa 2,5 mm ogni anno. L’intervento eseguito nel 2008 ha inteso affrontare un problema urgente costituito dallo “scartellamento” del paramento esterno nella parte bassa della canna. Sono state d’urgenza in questa circostanza eseguite delle tirantature trasversali diffuse in acciaio inox ed eseguite delle iniezioni generalizzate di consolidamento in miscela di calce idraulica naturale con idonei addittivi.

8-Restauro Campanile della Chiesa parrocchiale di Santa Maria della Presentazione
Committente: Parrocchia di Santa Maria della Presentazione in Puia di Prata (PN)
Professionista incaricato: Busetto ing. Arturo
Prestazioni professionali svolte: Progettazione preliminare, definitiva, esecutiva, Coordinamento sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, Direzione Lavori, misura e contabilità, CRE
Periodo di svolgimento: 2003 affidamento dell’incarico – 2006 CRE
Importo lavori: € 74.451,44 – classe I^ categoria “d” –

Descrizione sintetica dell’intervento: Trattasi di un classico intervento di restauro avente per oggetto la sostituzione del castello campanario, la sistemazione delle scale interne e del paramento esterno.

9-Restauro dell’apparato campanario del Campanile della Chiesa parrocchiale di San Lorenzo in Marsure

Committente: Parrocchia di San Lorenzo in Marsure di Aviano (PN)
Professionista incaricato: Busetto ing. Arturo
Prestazioni professionali svolte: Progettazione preliminare, definitiva, esecutiva, Coordinamento sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, Direzione Lavori, misura e contabilità, CRE
Periodo di svolgimento: 2003 affidamento dell’incarico -2005 CRE
Importo lavori: € 52.717,89 di cui: € 23.117,89 ID, € 20.000,00 IG e €   9.600,00 IIIC

Descrizione sintetica dell’intervento: Il campanile gu già oggetto di un intervento generale di restauro che riguardò le murature in pietra e le scale interne. In questa circostanza è stato rifatto il castello campanario.

10-Restauro Campanile della Chiesa parrocchiale di San Giorgio

Committente: Parrocchia di San Giorgio Martire in Fontanafredda (PN)
Professionista incaricato: Busetto ing. Arturo
Prestazioni professionali svolte: Progettazione preliminare, definitiva, esecutiva, Coordinamento sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, Direzione Lavori, misura e contabilità, CRE
Periodo di svolgimento: 2004 affidamento dell’incarico – 2006 CRE
Importo lavori:                        1° lotto € 110.900,42 – classe I^ categoria “d” –
                                                      2° lotto €  71.227,40 – classe I^ categoria “d” –

Descrizione sintetica dell’intervento: Trattasi del restauro di un campanile in pietra squadrato cui presentava segni di degrado, sia sul paramento esterno ma soprattutto nelle cornici in pietra poste nella sommità.

Gli interventi sono consistiti essenzialmente in:

–            Modifica del tamburo – cuspide di sommità per riportarlo alle forme e dimensioni originarie e diminuire quindi il peso gravante sulla cella.
–            Revisione del paramento esterno in pietra;
–            Sostituzione apparato campanario con nuovo castello poggiante su “supporti elastici”.

11-Restauro Campanile della Chiesa parrocchiale di San Lorenzo
Committente: Parrocchia di San Lorenzo Martire in Aurava (PN)
Professionista incaricato: Busetto ing. Arturo
Prestazioni professionali svolte: Progettazione preliminare, definitiva, esecutiva, Coordinamento sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, Direzione Lavori, misura e contabilità, CRE
Periodo di svolgimento: 2003 affidamento dell’incarico – 2006 CRE
Importo lavori:                        1° lotto € 46.466,81- classe I^ categoria “d” –
                                                      2° lotto € 24.930,65- classe I^ categoria “d” –

Descrizione sintetica dell’intervento: L’intervento ha riguardato soprattutto la cella campanaria (il campanile termina con la copertura lignea della stessa). Si è provveduto in sintesi ad un consolidamento delle parti murarie e sostituzione dell’apparato campanario con castello poggiante su “appoggi elastici”.

12-Restauro del campanile della Chiesa parrocchiale

Committente: Parrocchia di San Lorenzo – Talmassons (UD)
Professionista incaricato: Busetto ing. Arturo
Prestazioni professionali svolte: Progettazione preliminare, definitiva, esecutiva, Coordinamento sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, Direzione Lavori, misura e contabilità, CRE
Periodo di svolgimento: 2004 affidamento dell’incarico – 2010 CRE
Importo lavori:                        1° lotto: € 135.993,45- classe I^ categoria “d” –
                                                      2° lotto: € 190.986,86- classe I^ categoria “d” –

Descrizione sintetica dell’intervento: Il campanile era già stato ripristinato dopo i danni del terremoto del 1976.

L’intervento oggetto della presente ha riguardato essenzialmente il consolidamento e restauro della cuspide – tamburo che risultava fessurato e compromesso staticamente a seguito soprattutto delle forti oscillazioni in fase di suono delle campane che sono di grosse dimensioni. Si è proceduto in sintesi a:
–          Consolidare la cuspide e sottostante tamburo con una particolarmente articolata protesi metallica interna, collegata puntualmente con la struttura muraria;
–          La protesi metallica, è stata ancorata ad una nuova tirantatura in acciaio Diwidag realizzata verticalmente internamente alle mruature della canna – cella;
–          Tutte le lesioni sono state puntualmente risarcite con iniezioni armate;
–          E’ stato realizzato un nuovo castello campanario poggiante alla base della cella su supporti elastici, totalmente svincolato dalle murature;
–          Si è provveduto pure a irrigidire trasversalmente la canna con la realizzazione di diaframmi metallici;
–          Anche il paramento esterno è stato restaurato.

13-Restauro del campanile della Chiesa parrocchiale
Committente: Parrocchia di Santa Maria Annunziata – Romans d’Isonzo (GO)
Professionista incaricato: Busetto ing. Arturo
Prestazioni professionali svolte: Progettazione preliminare, definitiva, esecutiva, Coordinamento sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, Direzione Lavori, misura e contabilità, CRE
Periodo di svolgimento: 2004 affidamento dell’incarico – 2009 CRE
Importo lavori: € 265.100,00- classe I^ categoria “d” –

Descrizione sintetica dell’intervento: Il campanile presentava lesioni soprattutto nella parte sommitale: cella – tamboro – cuspide (a cipolla). Si è proceduto in sintesi a quanto segue:

    1. Cella campanaria:

–        cucitura delle lesioni principali nei pilastri d’angolo della cella con iniezioni armate;
–        nuova tirantatura orizzontale in acciaio dywidag di tutti e quattro i lati in sommità della cella campanaria e una tesatura all’imposta degli archi circolari delle bifore;
–        risarcimento con sostituzione dei conci irrecuperabili del cornicione superiore e di quello inferiore (meno degradato);
–        tirantatura metallica verticale a mezzo spessore sui pilastri d’angolo (tre per ciascuno) dalla quota del cornicione superiore fino a metà del fusto (quelli laterali) e alle fondazioni (quelli d’angolo) per consolidamento di tutta la compagine muraria;

      1. Cupola a cipolla:

–        revisione con locale sostituzione, della mantellata in rame, revisione del tavolato ligneo, trattamento generale antimuffa ed antiparassitario su tutta l’orditura lignea;
–        trattamento antiruggine su tutti i profili metallici esistenti, sostituzione delle bullonature e dei collegamenti tra i profili stessi. Inserimento di nuove protesi metalliche nelle due travi lignee ancora sprovviste, creazione di due anelli alla base ed in sommità del tamburo, collegati tra loro tramite tiranti verticali;
–        sostegno del montante centrale tramite nuovi tiranti obliqui e puntoni metallici.

        1. Fusto: sostituzione della scala metallica esistente con nuova scala ed impalcati lignei opportunamente ancorati alla muratura tramite profilato metallico posto preventivamente ad ogni livello.
        2. Apparato campanario: sostituzione del precedente, causa principale dei dissesti presenti, con nuova incastellatura metallica poggiante nella muratura di base della cella ed installazione quindi di adeguati organi di sostegno (cuscinetti e ceppi) oscillazione (cerchioni, catene ecc.. )e movimento (motori, teleruttori ecc… ).
        3. Paramento esterno: pulizia generalizzata con idropulitrice con asportazione normale delle malte cementizie presenti, fugatura generalizzata con malta di calce idraulica e/o calce naturale e stesura di protettivo a base silissanica testato con prove in sito.

 14-Lavori di restauro del campanile  della Chiesa Parrocchiale
Committente: Parrocchia di San Martino Vescovo – Doberdò del Lago (GO)
Professionista incaricato: Busetto ing. Arturo
Prestazioni professionali svolte: Progettazione preliminare, definitiva, esecutiva, Coordinamento sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, Direzione Lavori, misura e contabilità, CRE
Periodo di svolgimento: 2004 affidamento dell’incarico – 2009 CRE
Importo lavori: € 192.000,00- classe I^ categoria “d” –

Descrizione sintetica dell’intervento: Trattasi soprattutto del risanamento-consolidamento della cella campanaria – tamburo – cuspide che presentavano un forte degrado a seguito della azione disgregatrice della bora e gelo cui il campanile è particolarmente esposto.

E’ stato eseguito un intervento classico di cuci scuci sulle mruature in mattoni, ripristinando così le dimensioni e fattezze originali. Si è proceduto anche all’inserimento di protesi metalliche interne a cella – tamburo – cuspide di supporto alla resistenza meccanica delle murature. E’ stato pure sostituito l’apparato campanario.

15-Lavori di restauro del campanile della Chiesa parrocchiale
Committente: Parrocchia di San Martino Vescovo – Fraz. San Martino del Carso (GO)
Professionista incaricato: Busetto ing. Arturo
Prestazioni professionali svolte: Progettazione preliminare, definitiva, esecutiva, Coordinamento sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, Direzione Lavori, misura e contabilità, CRE
Periodo di svolgimento: 2004 affidamento dell’incarico – 2007 CRE
Importo lavori: € 133.259,47- classe I^ categoria “d” –

Descrizione sintetica dell’intervento: Trattasi di un classico intervento di restauro avente per oggetto la sostituzione del castello campanario, la sistemazione delle scale interne e del paramento esterno.

  16-Realizzazione nuovo Campanile a servizio della Parrocchia di Santa Maria della Salute in Ramuscello
Committente: Parrocchia Santa Maria Della Salute in Ramuscello di Sesto al Reghena (PN)
Professionista incaricato: Busetto ing. Arturo
Prestazioni professionali svolte: Progettazione preliminare, definitiva, esecutiva, Coordinamento sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, Direzione Lavori, misura e contabilità, CRE
Periodo di svolgimento: 2005 affidamento dell’incarico – 2009 CRE
Importo lavori: € 332.540,90 di cui: € 186.588,73 ID e € 145.952,17 IG

Descrizione sintetica dell’intervento: Il campanile risulta di modeste dimensioni ed ha un’altezza massima di circa 35 metri. Partendo dal basso troviamo un basamento a forma quadrata con andamento piramidale per uno sviluppo massimo del lato di 5 metri ed un’altezza inferiore ai 4 metri. Il rivestimento è in pietra naturale;  sul lato Ovest è collocato il portone d’ingresso. Da qui parte il fusto vero e proprio del campanile (alto circa 15 metri), sempre a forma quadrata (lato di circa 3.90 metri) e rivestito in mattoni faccia a vista con due finte lesene in negativo centrali (con finitura ad intonaco naturale) terminanti con volta gotica, in analogia con quelle dell’adiacente Chiesa. Sopra il fusto è collocata la cella campanaria, anch’essa a base quadrata, che alloggia le campane ed è caratterizzata da una bifora con arco gotico per ogni lato. Anche in questo caso il paramento esterno è rivestito da mattoni faccia a vista e i conci degli archi, le colonnine, le balaustre e la cornice sommitale (analoga a quella della chiesa limitrofa) sono in pietra. Al di sopra della cella campanaria è posizionato il tamburo, di forma ottagonale con un’apertura terminante con  archetto gotico per ogni lato. Anche in questo caso il rivestimento esterno è realizzato mediante mattoni faccia a vista, mentre i conci degli archetti gotici sono in pietra. Il tamburo ha uno sviluppo verticale di circa 2.5 metri e in pianta non eccede dalla sottostante sagoma quadrata. In sommità è presente una cupola a base ottagonale (riprendendo la sagoma del sottostante tamburo) con struttura metallica e rivestimento esterno in rame. In punta il campanile si chiude con una serie di elementi decorativi rivestiti in rame e con una croce finale.All’interno, il campanile è dotato di una scalinata in c.a. per un utilizzo manutentivo, con quattro pianerottoli triangolari sfalsati disposti lungo il suo sviluppo. La cella campanaria risulta accessibile mediante botola.

17-Completamento restauro e risanamento conservativo del Campanile della Parrocchiale
Committente: Parrocchia dei Santi Filippo e Giacomo in Cortina d’Ampezzo (BL)
Professionista incaricato: Busetto ing. Arturo e arch. Marcello Molteni
Prestazioni professionali svolte: Progettazione preliminare, definitiva, esecutiva, Coordinamento sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, Direzione Lavori, misura e contabilità, CRE
Periodo di svolgimento: 2005 affidamento dell’incarico, 2007 CRE
Importo lavori: € 378.134,00 – classe I categoria “d” –

Descrizione sintetica dell’intervento: L’intervento segue e completa quello eseguito alla fine dello scorso secolo nel quale si procedette al restauro e consolidamento del maestoso castello campanario ligneo eseguito a seguito del crollo del “Campanon” avvenuto nel Natale del 1995. Nel 2005 invece cominciarono a manifestarsi sempre in misura maggiore cadute di materiale lapideo. Ci si rese conto dello stato estremamente precario delle guglie in pietra poste in sommità alla cella campanaria. L’intervento riguardò anche il restauro e consolidamento di tutto il paramento esterno e fu molto impegnativo ed in sintesi si articolò come segue:

-ispezioni aeree degli interi paramenti con puntuale documentazione fotografica degli stati di alterazione e degrado;
-prelievo di campioni di materiale lapideo e analisi mineralogico-petrografiche di laboratorio
-analisi dello stato di conservazione con restituzione su elaborati grafici redatti secondo le Raccomandazioni Normal 1/88
-esecuzione di campagna di test preliminari di trattamento biocida, pulitura, stuccatura, consolidamento e protezione del lapideo
– Pulitura manuale dei depositi non coerenti ed aderenti con spazzole morbide/o di saggina ed acqua nebulizzata
– Rimozione di stuccature, risarcimenti ed elementi metallici non compatibili
– Trattamento superficiale e profondo delle patine biologiche con prodotti biocidi a largo spettro
– Trattamento degli ossidi colloidali metallici del ferro e del rame mediante impacchi con EDTA
– Pulitura dei depositi coerenti ed aderenti al litotipo con impacchi di carbonato d’ammonio
– Rimozione delle concrezioni carbonatiche con impacchi complessanti tipo AB57
– Revisione delle arpesature metalliche
– Consolidamento strutturale mediante iniezioni di maltine adesivanti e perni in VTR/acciaio inox
– Integrazione delle lacune estese/profonde del paramento con impasti a base di calce idraulica naturale e polvere di marmo in analogia all’originario, eventualmente armate con barre in VTR; eventuale integrazione di porzioni lapidee con tassellature in analogia al litotipo.
– Stuccatura profonda e superficiale degli allettamenti e delle lacune
– Trattamento di consolidamento/protezione superficiale mediante preparato a base di oligomero silossani acrilati
– Trattamento di protezione superficiale mediante applicazione di preparato idrorepellente a base silossanica
– Realizzazione di scossaline in piombo, per l’impermeabilizzazione di cornicioni esterni o piani interni
– Impermeabilizzazione del pavimento del tamburo e delle cornici in c.a. con guaina liquida
– Restauro conservativo del portone in ferro di accesso alla torre campanaria
– Consolidamento e revisione complessiva dei quattro pinnacoli angolari della cella campanaria e degli elementi di decoro
– Revisione delle parti lignee esistenti del distributivo interno verticale (scale, gradini, cosciali, corrimano,etc) ed orizzontale (solai, ballatoi, disimpegni, tavolati, ripiani, ecc)

18-Restauro dell’apparato campanario della Basilica di Santa Ermacora e Fortunato
Committente: Fondazione Società per la Conservazione dei Beni della Basilica di Aquileia (UD)
Professionista incaricato: Busetto ing. Arturo
Prestazioni professionali svolte: Progettazione preliminare, definitiva, esecutiva, Coordinamento sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, Direzione Lavori, misura e contabilità, CRE
Periodo di svolgimento: 1° lotto: 2006 affidamento dell’incarico – 2010 CRE
Importo lavori: 1° lotto: € 74.600,61- classe I^ categoria “d” –

Descrizione sintetica dell’intervento: – mappatura e rilievo (grafico/fotografico) di tutti gli elementi stratificatisi nel tempo nella cella (elementi metallici, patere, intonaci con incisioni, recinzioni, stato conservativo del lapideo e del cotto, ecc), ai fini della catalogazione puntuale e definizione dello stato di fatto;

– restauro conservativo delle campane e degli elementi metallici del castello;
-esecuzione di indagini penetrometriche ed ultrasoniche sugli elementi lignei del  castello;
-restauro conservativo degli elementi lignei del castello, sulla scorta degli esiti delle indagini non distruttive;
-restauro conservativo della grata metallica cinquecentesca di chiusura della botola;
-restauro conservativo delle arpesature metalliche presenti nella cella;
-esecuzione di saggi esplorativi puntuali sulla attuale pavimentazione in battuto di cemento;
-rimozioni delle superfetazioni non significative, ai fini della miglior lettura del testo architettonico;
-ancoraggi dei pilastri in mattoni alle colonne in pietra squadrata mediante iniezioni di calce idraulica, armate con barre di acciaio inox o vetroresina;
-regolarizzazione e razionalizzazione dello schema statico dell’orditura lignea e delle capriate, in particolare, mediante la rimozione e/o sostituzione degli elementi metallici di collegamento tra i vari elementi nonché alle integrazioni con eventuali protesi metalliche;
-irrigidimento dell’apparato campanario secondo il piano di azione della spinta delle campane, mediante l’apposizione di elementi di controventatura lignei o metallici;
-realizzazione di appoggi elastici delle travi longitudinali di bordo su pilastri in mattoni.
– l’installazione di un’apparecchiatura di controllo per la sospensione del suono delle campane in presenza di persone nella cella;
– la sostituzione di tutti gli organi meccanici ed apparecchiature elettromeccaniche per il sostegno, l’oscillazione ed il movimento delle campane;

19-Restauro della Chiesa e del campanile di San Biagio Vescovo e Martire in Maseris
Committente: Parrocchia di Santa Maria Assunta – Cisterna del Friuli (UD)
Professionista incaricato: Busetto ing. Arturo
Prestazioni professionali svolte: Progettazione preliminare, definitiva, esecutiva, Coordinamento sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, Direzione Lavori, misura e contabilità, CRE
Periodo di svolgimento: 2006 affidamento dell’incarico – 2009 CRE
Importo lavori: € 124.998,60 – classe I^ categoria “d” –

Descrizione sintetica dell’intervento: Trattasi di un classico intervento di restauro avente per oggetto la sostituzione del castello campanario, la sistemazione delle scale interne e del paramento esterno.

20-Restauro del campanile della Chiesa Parrocchiale
Committente: Parrocchia di Tutti i Santi – Bagnarola – Sesto al Reghena (PN)
Professionista incaricato: Busetto ing. Arturo
Prestazioni professionali svolte: Progettazione preliminare, definitiva, esecutiva, Coordinamento sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, Direzione Lavori, misura e contabilità, CRE
Periodo di svolgimento: 2006 affidamento dell’incarico – 2010 CRE

Importo lavori:                        1° lotto: € 160.739,00- classe I^ categoria “d” –
                                                      2° lotto: € 188.731,74- classe I^ categoria “d” –

Descrizione sintetica dell’intervento: Il campanile oltre ad un evidente fuori piombo presentava soprattutto forti oscillazioni e deformazioni nelle parti alte (cella, tamburo, cuspide) specie durante il suono delle campane.

Si è provveduto innanzitutto ad una verifica della stabilità del sistema fodnazionale e si è giunti dopo monitoraggi e indagini geologiche e geotecniche alla determinazione della ormai stabilizzazione dell’attuale inclinazione del campanile.

Si è quindi intervenuti nelle murature della canna realizzando delle tirantature verticali in barre Diwidag ancorate in fondazione fino alla sommità della cella. E’ stata realizzata una protesi metallica internamente alla cuspide e tamburo ancorata alla base dell tirantature verticali suddette. E’ stato sostituito l’apparato campanario con nuovo castello metallico poggiante alla base tramite supporti elastici e con particolari “organi dissipatori”. Sono state pure rifatte tutte le scale e ripiani interni alla canna in legno. Ha completato l’intervento oltre che il rifacimento di tutti gli impianti elettrici e di parafulmine, la revisione generale e restauro del paramento in mattoni a vista esterno.

21-Restauro del campanile della Chiesa Parrocchiale
Committente: Parrocchia di San Giovanni Battisti – Ipplis di Premariacco (UD)
Professionista incaricato: Busetto ing. Arturo
Prestazioni professionali svolte: Progettazione preliminare, definitiva, esecutiva, Coordinamento sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, Direzione Lavori, misura e contabilità, CRE
Periodo di svolgimento: 2006 affidamento dell’incarico – 2007 CRE
Importo lavori: € 122.380,74- classe I^ categoria “d” –

Descrizione sintetica dell’intervento: Trattasi di un classico intervento di restauro avente per oggetto la sostituzione del castello campanario, la sistemazione delle scale interne e del paramento esterno.

22-Restauro del campanile della Chiesa Parrocchiale
Committente: Parrocchia di S. Andrea Apostolo – Pieris di San Canzian D’Isonzo (GO)
Professionista incaricato: Busetto ing. Arturo
Prestazioni professionali svolte: Progettazione preliminare, definitiva, esecutiva, Coordinamento sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, Direzione Lavori, misura e contabilità, CRE
Periodo di svolgimento: 2006 affidamento dell’incarico – 2009 CRE
Importo lavori: € 230.534,76 – classe I^ categoria “d” –
Descrizione sintetica dell’intervento: Trattasi di un classico intervento di restauro avente per oggetto la sostituzione del castello campanario, la sistemazione delle scale interne e del paramento esterno.

23-Restauro del Campanile della Chiesa Parrocchiale di Cisterna
Committente: Parrocchia di Santa Maria Assunta – Cisterna di Coseano (UD)
Professionista incaricato: Busetto ing. Arturo
Prestazioni professionali svolte: Progettazione preliminare, definitiva, esecutiva, Coordinamento sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, Direzione Lavori, misura e contabilità, CRE
Periodo di svolgimento: 2008 affidamento dell’incarico – 2012 CRE
Importo lavori: € 194.600,00 – classe I^ categoria “d”

Descrizione sintetica dell’intervento: Il campanile fu già ripristinato a seguito degli eventi sismici. Presentava lesioni sulle colonne della cella e sulla merlatura del tetto piano sovrastante (il campanile non ha tamburo e cuspide).

Si è provveduto pertanto:

–          Al risarcimento delle lesioni presenti sulla muratura;
–          All’individuazione di una protesi metallica interna alla cella spinta fino alla copertura;
–          Risarcimento e consolidamento con protesi emtallica della merlatura in sommità;
–          Realizzazione di nuovo apparato campanario poggiante alla base della cella su supporti elastici;
–          Regolarizzazione scale interne;
–          Revisione paramento esterno.

 
24-Restauro del Campanile della Chiesa Parrocchiale
Committente: Parrocchia dei Santi Martino e Vigilio – Palse (PN)
Professionista incaricato: Busetto ing. Arturo
Prestazioni professionali svolte: Progettazione preliminare, definitiva, esecutiva, Coordinamento sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, Direzione Lavori, misura e contabilità, CRE
Periodo di svolgimento: 2008 affidamento dell’incarico – 2011 CRE
Importo lavori: € 196.346,50 – classe I^ categoria “d”

Descrizione sintetica dell’intervento: Misura di larghezza mt 6 circa, la cella si trova a circa mt 27 di altezza e si sviluppa complessivamente per circa 45 mt. Si sono eseguiti i seguenti interventi di ripristino e restauro:

– sostituzione completa dell’apparato campanario mediante nuovo castello metallico poggiante sulla base della cella su elementi dissipatori, nuovi organi di sostegno, oscillazione e movimento delle campane;
– installazione sulle aperture della cella di nuove grate metalliche antivolatile e di sicurezza per impedire la fuoriuscita dei battagli;
– sostituzione impianto elettrico di alimentazione dei motori e di illuminazione ordinaria e di emergenza, con installazione di sistema si sicurezza di blocco del suono su nuova botola di accesso alla cella;
– realizzazione nuovo sistema di protezione dalle scariche atmosferiche tipo a gabbia di Faraday e recupero dell’attuale elemento captatore di sommità da revisionare;
– revisione scale interne lignee tra i ripiani ed in c.a. di salita alla cella;
– revisione del paramento esterno costituito da pietra artificiale a base cementizia (basamento, cella, tamburo, cornici, cupola, lanterna, ecc.) con idropulitura con idoneo additivo antiuffa con a seguire ripresa delle parti rovinate e successiva stesura di prodotto protettivo a base silossanica eventualmente pigmentato per mimetizzare le riprese;
– revisione paramento esterno in cotto con idoneo additivo antimuffa, consolidamento con silicati di stile degli elementi recuperabili e sostituzione locale di quelli irrecuperabili con fugatura e stesura di prodotto protettivo a base silossanica;
– restauro delle balaustre ed elementi architettonici della cella (colonne e basamenti) con passivazione armature e ricostruzione delle parti mancanti.

25-Restauro del Campanile della Chiesa Parrocchiale
Committente: Parrocchia di Santa Maria Assunta di Orzano di Remanzacco (UD)
Professionista incaricato: Busetto ing. Arturo
Prestazioni professionali svolte: Progettazione preliminare, definitiva, esecutiva, Coordinamento sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, Direzione Lavori, misura e contabilità, CRE
Periodo di svolgimento: 2009 affidamento dell’incarico – 2012 CRE
Importo lavori: € 213.435,45 ID

Descrizione sintetica dell’intervento:Il campanile presenta oltre ai segni del naturale degrado, soprattutto il problema delle evidenti e profonde lesioni nella cuspide. Esse erano dovute alla elevata dimensione del complesso tamburo-cuspide rispetto alla sottostante canna. Durante il movimento delle campane le fessurazioni si allargano in modo tale che si dovette sospendere il suono. Dalla documentazione di archivio si venne a conoscenza che la cuspide era stata realizzata successivamente con sopralelevazione sulla cella. Si è proceduto pertanto a ripristinare la copertura con falde a padiglione originali della cella, nonché alla sostituzione dell’apparatao campanario con nuovo castello metallico operante su supporto elastici alla base, riducendo ulteriormente le sollecitazioni alle murature. Sono state anche rifatte le scale e ripiani interni in legno e revisionato tutto il paramento esterno.

26-Risanamento Conservativo del Campanile della Chiesa Parrocchiale – 2° lotto – 1° stralcio
Committente: Parrocchia della SS. Trinità e dei S. Pietro e Paolo – Mortegliano (UD)
Professionista incaricato: Busetto ing. Arturo
Prestazioni professionali svolte: Progettazione preliminare, definitiva, esecutiva, Coordinamento sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, Direzione Lavori, misura e contabilità, CRE
Periodo di svolgimento: 2008 affidamento dell’incarico – 2010 CRE
Importo lavori: € 145.500,00- classe I^ categoria “d”

Descrizione sintetica dell’intervento: – Intervento di revisione delle zone strutturali in cls con distacco e/o perdita degli strati copriferro mediante rimozione del copriferro incoerente, trattamento di rimozione degli ossidi e passivante dei ferri, ricostruzione degli strati copriferro con materiali compatibili con gli originari.

– Intervento di revisione e manutenzione delle zone strutturali in cls e malte di rifacimento con distacco incipiente degli strati copriferro mediante rimozione dei copriferro incoerenti, trattamento di rimozione degli ossidi e passivante dei ferri d’armatura, ricostituzione degli strati copriferro
– Intervento di protezione degli elementi in c.a. con presenza di quadri microfessurativi.
– Ricostruzione delle corrette pendenze dei ballatoi esterni per il corretto smaltimento delle acque meteoriche.
– Revisione dei paramenti in cls interni della parte basamentale e del relativo paramento lapideo esterno per eliminare le infiltrazioni presenti.

I commenti sono chiusi